Frau & Herz » Home
 

Io prevengo i valori dannosi del colesterolo

Fino alla menopausa le donne hanno in genere valori dei lipidi ematici migliori degli uomini, ma per molte di esse questi valori aumentano col passare del tempo. Anche giovani donne possono tuttavia avere valori di colesterolo sfavorevoli, se fumano, sono in sovrappeso grave, soffrono di diabete o hanno una predisposizione ereditaria. Se la concentrazione della componente lipidica (colesterolo e trigliceridi) nel sangue è troppo elevata, i grassi possono depositarsi sulle pareti delle arterie e alterare il flusso ematico.

Se Lei è una donna in salute e con basso rischio complessivo di malattie cardiovascolari, il valore bersaglio del colesterolo LDL corrisponde a 4,1 mmol/l. Per il colesterolo totale nel sangue il valore bersaglio dovrebbe essere inferiore a 6,5 mmol/l, mentre un valore superiore a 8,0 mmol/l dovrebbe essere trattato. Il valore dei trigliceridi dovrebbe essere preferibilmente inferiore a 2,3 mmol/l e a partire da 5,0 mmol/l dovrebbe essere oggetto di misure appropriate.

Consigli per il colesterolo su valori normali

Per influenzare in modo naturale il livello dei lipidi ematici (colesterolo e trigliceridi), rinunci al fumo, conceda alle Sue scarpe da ginnastica «un’uscita» diverse volte alla settimana e faccia attenzione al tipo di grassi che assume con l’alimentazione. I grassi più salutari sono quelli contenuti nell’olio di colza nostrano, nell’olio d’oliva e nelle noci, perché contengono elevate percentuali di acidi grassi insaturi. Dovrebbe invece evitare il consumo di grassi saturi, che si trovano principalmente negli alimenti di origine animale, ma anche nel grasso di cocco o di palma. Ciò presuppone perciò la necessità di inserire nella dieta pasti privi di carne (se necessario, solo carni magre) o a base di pesce proveniente da pesca sostenibile (BioLabel per l’allevamento ittico, marchio di qualità per il pescato non d’allevamento), preferire latticini (per es. quark) a basso tenore di grassi e limitare ad eccezioni il consumo di insaccati, alimenti fritti (patatine) e prodotti di pasticceria, perché nascondono un alto tenore di grassi saturi.

Di più sui lipidi del sangue (colesterolo)

Vuol saperne di più?

Nel nostro opuscolo «Donna&Cuore» spieghiamo perché i cuore delle donne è "diverso". Vi invitiamo a conoscere meglio i più importanti fattori di rischio e come prevenire le malattie cardiovascolari. Il test cardiaco permette di rilevare il vostro profilo di rischio personale. Ordinare l'opuscolo «Donna&Cuore»