Frau & Herz » Home
 

Emergenza infarto cardiaco

Tante volte i segni di una minaccia di infarto cardiaco si manifestano ore o giorni prima, ma sono difficilmente classificabili. Per questo motivo le donne li interpretano spesso come sintomi di raffreddamento o come tensione muscolare, mal di denti, dolore alla mandibola, mal di gola o disturbi digestivi. Oppure li associano ai problemi della menopausa, al mal di schiena o all’osteoporosi. Alcune attribuiscono i disturbi anche al sovraccarico di lavoro momentaneo al quale sono sottoposte e pensano che siano di origine psicosomatica.

Prenda sul serio eventuali disturbi inspiegabili e preoccupanti. Al Suo partner e alla Sua collega direbbe: «vai dal medico». Lo faccia anche Lei.

Come riconoscere un infarto cardiaco?

Nelle donne, soprattutto in quelle giovani sotto i 55 anni di età, l’infarto cardiaco si palesa spesso con minor chiarezza che nell’uomo, soprattutto senza dolore toracico. Pensi quindi anche alla possibilità di un infarto cardiaco in presenza dei sintomi seguenti:

  • debolezza di origine non chiara, nausea, vomito;
  • difficoltà respiratorie, esaurimento, sudore freddo;
  • mal di schiena o dolori all’addome superiore.

Dei sintomi «classici» se ne manifestano talvolta solo alcuni:

  • forte oppressione e dolori costrittivi o brucianti al petto o alla gola che durano più di 15 minuti, sovente associati a:
  • difficoltà respiratorie e paura di morire;
  • talvolta irradiazione dei dolori all’intera cassa toracica, verso entrambe le spalle, le braccia, il collo, la mandibola o la bocca dello stomaco.

Cosa fare? Telefoni al numero di emergenza (144) o faccia telefonare da una persona vicina.

Si tratta invece di un falso allarme se si manifesta un dolore lancinante o trafittivo alla regione toracica che è facilmente localizzabile con un dito, perché in genere non ha origine nel cuore ed è per lo più innocuo.

Una parte dei casi di infarto cardiaco viene riconosciuta solo successivamente, perché i segni erano diffusi e la persona colpita aveva manifestato solamente una stanchezza insolita, difficoltà respiratorie e sudore freddo improvviso, eventualmente accompagnati da vomito. A questo riguardo si parla di infarto «silente» o «mascherato».

Consiglio

Le donne dovrebbero considerare come segni di infarto cardiaco tutti i disturbi insoliti e di origine sconosciuta compresi nella zona tra la mandibola e l’addome, fino a quando il medico non avrà escluso questo rischio. In giovane età e in assenza di fattori di rischio la probabilità di un caso di emergenza è bassa, ma aumenta se il climaterio è ormai cosa passata e se, inoltre, si fuma o sono presenti altri fattori di rischio.