Frau & Herz » Home
 

Fatti

  • Le donne colpite da infarto cardiaco sono mediamente 10 anni più vecchie degli uomini. Con l’aumentare degli anni cresce però anche la mortalità dopo questo evento acuto, e le prospettive future peggiorano. Per questo motivo, le donne che hanno subito un infarto cardiaco muoiono con maggiore frequenza degli uomini.
  • Anche l’ictus cerebrale affligge le donne in più tarda età rispetto agli uomini, per cui le sue conseguenze sono più drastiche che negli uomini. A causa della più elevata aspettativa di vita media della donna è maggiore anche il numero di vittime femminili di ictus cerebrale che vanno incontro a morte o invalidità, oppure che soffrono di demenza vascolare.
  • Contrariamente a quanto si crede comunemente, le malattie cardiovascolari colpiscono più donne di uomini.
  • Prima della menopausa le donne sono colpite più raramente degli uomini da un infarto o un ictus cerebrale, ma dopo recuperano e sono esposte allo stesso rischio degli uomini.
  • Le donne non sono abbastanza coscienti del loro rischio cardiaco e cerebrovascolare. Di consequenza il rischio cardiovascolare delle donne viene sottostimato e, a volte, le pazienti non vengono curate in modo ottimale.
  • In Svizzera fuma il 22,8 percento delle donne dai 15 anni. Il 17,3 percento fuma quotidianamente, il 5,5 percento occasionalmente (www.suchtmonitoring.ch, dati del 2012).

 

Importanti cause di decesso in Svizzera
suddivise per sesso e in percentuale

Dal grafico risulta che in Svizzera le malattie cardovascolari sono la principale causa di decessi (quasi il 40% tra le donne, 33% trai gli uomini).

 

Fonte: UFS; Statistica cause di decessi 2009

Vuol saperne di più?

Nel nostro opuscolo «Donna&Cuore» spieghiamo perché i cuore delle donne è "diverso". Vi invitiamo a conoscere meglio i più importanti fattori di rischio e come prevenire le malattie cardiovascolari. Il test cardiaco permette di rilevare il vostro profilo di rischio personale. Ordinare l'opuscolo «Donna&Cuore»